betoncad-malte

BetonCad

Availability: In stock
0

BETONCAD è una malta per ripristino del cls, di colore grigio, costituita da leganti idraulici, sabbie con granulometria selezionata, fibre di polipropilene ed additivi specifici, per applicazioni a mano. Pronto all’uso con l’aggiunta di solo acqua.

Confronta
DescrizioneScheda tecnica

Impiego
BETONCAD è una malta per ripristino del calcestruzzo strutturale ammalorato, esposto prevalentemente all’aria, è conforme ai requisiti prestazionali richiesti dalla norma EN 1504-3:2005 per malte di classe R4 di tipo CC, secondo i principi di riparazione CR-SS-RP definiti dalla norma EN 1504-9:2009. Impiegato inoltre per il rinforzo armato di supporti in muratura in abbinamento ad una rete in fibra di vetro alcali resistente CAD R155 o rete elettrosaldata zincata. In abbinamento con un rivestimento superficiale protettivo del calcestruzzo (tipo ELASTICAD, MONOCAD FLEX, CAD BONDING MI, RK40, RASAN FLEX), può essere utilizzato anche per il ripristino del calcestruzzo armato su superfici verticali o orizzontali: plinti, pilastri, travi, pavimentazioni e in particolar modo nelle riparazioni di strutture armate danneggiati per ossidazione dei ferri d’armatura, con ricostruzione dello strato di copri ferro.

Vantaggi
BETONCAD miscelato con acqua si trasforma in un calcestruzzo ad alta resistenza alla compressione, ideale per applicazioni di grossi spessori in più strati, conforme alla norma per il ripristino del calcestruzzo EN 1504-3:2005 tipo CC-R4.
Inoltre, abbinato con la successiva rasatura con ELASTICAD o MONOCAD FLEX o CAD BONDING MI o RK 40 o RASAN FLEX, prodotti dalla ottima resistenza alle penetrazioni degli agenti contaminanti, può essere utilizzato anche per il ripristino del calcestruzzo armato per uso strutturale.

Preparazione del supporto
I supporti devono essere puliti, esenti da polvere e parti incoerenti, da grassi, oli e cere, e da quant’altro possa compromettere l’adesione del betoncino. Il calcestruzzo deteriorato deve essere asportato, con idro-demolizione o con scappellatura a basso impatto. La pulizia e la saturazione del calcestruzzo di supporto si deve effettuare con acqua calda in pressione ( 80 ÷ 100 atm). Aspettare che non vi sia acqua liquida in superficie prima dell’applicazione della malta.
– Nel caso di realizzazione di intonacatura armata, applicare la rete (in fibra di vetro alcali resistente CAD R155 o rete zincata elettrosaldata 5×5 ø 2) sul supporto distanziandola dallo stesso con opportuni distanziatori prima dell’applicazione della malta, in modo che la armatura sia poi annegata completamente in essa.
– In caso di presenza di armatura in ferro deteriorata, è necessario rimuovere la ruggine con spazzola in ferro o sabbiatura e rivestire con malta ad azione protettiva antiossidante CAD FER (se dopo la pulizia la loro sezione risulterà ridotta e tale da non generare la portata originaria, occorre procedere alla saldatura di ferri supplementari).

Preparazione del prodotto
Miscelare una confezione di prodotto con il 13% di acqua pulita (3 lt per confezione) con l’impiego di un agitatore meccanico a basso numero di giri al minuto, sino ad ottenere un impasto omogeneo e privo di grumi. Nella preparazione dell’impasto aggiungere la polvere all’acqua. Fare riposare l’impasto almeno 5 minuti, rimescolandolo poi prima dell’uso.
Si raccomanda di contenere l’aggiunta di acqua nel minimo indispensabile all’ottenimento della consistenza necessaria all’esecuzione della riparazione.

Applicazione
Prima dell’applicazione del prodotto, bagnare a rifiuto fino ad ottenere un substrato saturo, ma privo di acqua liquida in superficie. L’applicazione del prodotto si esegue a spatola o a cazzuola senza necessità di casseri anche in verticale, lo spessore massimo consentito è di 30-35 mm per strato. Qualora si renda necessario, applicare un secondo strato di BETONCAD, eseguire l’operazione prima che il precedente strato abbia ultimato la presa (non oltre 3 ore a +23°C). Rifinire con frattazzo in plastica per eliminare le microfessure e rendere la  superficie completamente chiusa.
In caso di presenza di armatura in ferro non zincata, sia per intonacatura armata e sia per il ripristino strutturale del calcestruzzo, è necessario eseguire la rasatura finale con un rasante per la protezione del calcestruzzo conforme alla EN 1504-2:2005 (tipo ELASTICAD, MONOCAD FLEX, CAD BONDING MI, RK 40, RASAN FLEX) applicandolo con spatola in acciaio.

Voce di capitolato
Ripristino di elementi di strutture in calcestruzzo strutturale ammalorato, prevalentemente all’aria, mediante applicazione di malta cementizia premiscelata (tipo BETONCAD prodotta dalla “CAD SRL”), provvista di marcatura CE, rispondente ai principi di riparazione CR-SS-RP, definiti dalla EN 1504-9:2009  e conforme ai requisiti minimi prestazionali richiesti dalla Norma EN 1504-3:2005, per malte di Classe R4 di tipo CC.
Miscelare (con l’impiego di un agitatore meccanico a basso numero di giri al minuto) con il 13 % di acqua pulita fino ad ottenere un impasto omogeneo e privo di grumi, applicare con cazzuola e rifinire con frattazzo in plastica per eliminare le microfessure e rendere la  superficie completamente chiusa.

Consumi: 18 kg/m2 per cm di spessore.

Confezione: Sacchi di carta da 25kg.

DownloadBetoncad-Scheda-Prodotto
DownloadBetoncad-Scheda-Tecnica

CAD SRL

S.P. Gaudiello 112
80023 CAIVANO (NA)
P. Iva : 03392841213
URI: NAPOLI
REA: 595888

CONTATTI

Tel + 39 081 - 8309210
Tel + 39 081 831 88 39
Fax + 39 081 835 35 73
E-mail. : info@cadsrl.it